Eliminare le infiltrazioni dalle murature è uno dei maggiori problemi della manutenzione degli edifici. L’umidità causa non solo un degrado di natura estetica ma anche igienico-sanitaria ed è quindi importante procedere al risanamento delle murature, non prima però di averne accertate le cause.

L’impiego della termografia ad infrarossi diventa indispensabile per poter individuare tempestivamente, e in modo del tutto non distruttivo, la provenienza e la propagazione delle infiltrazioni consentendo di intervenire prima che il danno assuma proporzioni ingenti, evitando così elevati costi di riparazione.

L’umidità presente nelle costruzioni può di varia natura, tra le principali troviamo:

L’UMIDITÀ CAPILLARE, detta anche di RISALITA, si manifesta a causa della presenza di due fattori tra loro sinergici: presenza di acqua nel sottosuolo e capillarità del materiale da costruzione.

Tutti i materiali da costruzione presentano al loro interno una fitta rete di piccoli pori e canali, detti appunto capillari, in grado di assorbire l’acqua dal sottosuolo e farla risalire lungo le murature causando efflorescenze, sfarinamento e distacco dell’intonaco.

L’UMIDITÀ D’INFILTRAZIONE è causata dalla pioggia non adeguatamente trattenuta dalla protezione. Essa si manifesta quando le parti soggette all’acqua piovana non sono adeguatamente protette o nel caso in cui la protezione risulti in qualche modo danneggiata, causando inevitabilmente delle infiltrazioni d’acqua.

I casi più comuni che possiamo elencare sono ad esempio: un camino non sufficientemente sigillato; la foratura o il deterioramento dell’isolamento nel tetto; grondaie rovinate ecc..

  • image

    INFILTRAZIONE DA TETTO PIANO

    Immagine termografica di un’infiltrazione da tetto piano a causa di uno scollamento della membrana impermeabilizzante.

  • image

    INFILTRAZIONE DI RISALITA CAPILLARE

    Dall’immagine termografi si evidenzia un’infiltrazione per risalita capillare.

L’UMIDITÀ ACCIDENTALE è causata da perdite dovute al deterioramento delle canalizzazioni o da perdite accidentali della rete fognaria, idrica, o di impianti idrico sanitari e di riscaldamento. Questo tipo di umidità si manifesta in maniera del tutto analoga alle infiltrazioni provocate dalla pioggia ma con maggiore evidenza e gravità.

Si tratta in assoluto della situazione più difficile da individuare poiché, nel caso di piccole perdite d’acqua, si confonde perfettamente con altre possibili cause di danno.

Grazie all’utilizzo congiunto di strumentazione all’avanguardia come la camera termografica, il geofono e la sonda per videoispezione, siamo in grado di individuare con precisione il punto d’ingresso dell’infiltrazione, riuscendo così a delimitare la zona d’intervento per la riparazione del danno.

L’UMIDITÀ DI CONDENSA si manifesta quando l’aria calda e umida, presente in una stanza, viene a contatto con le superfici murarie fredde, portando così alla formazione di muffa sulle pareti.

La condensa può essere causata da diversi fattori:

  • un isolamento termico difettoso dovuto a muri esterni sottili;
  • un eccessiva umidità nelle stanze (quali bagno, camera da letto, cucina, lavanderia, o stanze dove vi sono acquari, molte piante ecc…);
  • finestre a tenuta d’aria che non permettono all’aria umida di fuoriuscire;
  • manca la ventilazione;
  • riscaldamento difettoso;
  • mura umide (le quali in inverno si raffreddano più velocemente di quelle asciutte);
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

Per ricevere maggiori informazioni o richiedere un preventivo gratuito scrivi a maura.associati@gmail.com oppure compila il form sottostante, ti risponderemo in 24 ore.

Invia Messaggioclear